LA NOSTRA STORIA

L' Istituto di Radioastronomia (IRA) è nato come Istituto del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) nel 1970 dal pre-esistente laboratorio universitario formato da ricercatori, ingegneri e tecnici che avevano progettato e costruito il radio telescopio 'La Croce del Nord' sotto la guida del prof. Marcello Ceccarelli, considerato il padre della radioastronomia italiana. Dal Gennaio 2005 l'IRA fa parte dell'Istituto Nazionale di Astrofisica ( INAF )


ATTIVITÀ DI RICERCA ALL’IRA

L'IRA è il luogo dove tradizionalmente viene svolta la ricerca radioastronomica in Italia. L'attività scientifica principale si focalizza sulla astrofisica extragalattica, dalla fisica delle radiogalassie e quasars a quella degli ammassi di galassie. Tuttavia un contributo notevole proviene dalla astrofisica stellare e del mezzo interstellare. Una terza attività scientifica riguarda la fisica terrestre, soprattutto la ricerca geodetica. L'Istituto sviluppa lo stato dell'arte dell'elettronica, di sistemi tecnologici avanzati e del software per la realizzazione, manutenzione e sviluppo dei radiotelescopi distribuiti nel territorio nazionale. Lo scopo finale è di studiare la fisica delle radiosorgenti e più in generale per ottenere l'eccellenza nello sviluppo di tematiche inerenti all’astrofisica delle radiosorgenti. È operativo un centro informatico che è specializzato in tecniche di visualizzazione di immagini e che costituisce un punto di riferimento per i sevizi informatici dell'intera Area di Ricerca del CNR di Bologna. Il ruolo dell'IRA è riconosciuto a livello internazionale e l'Istituto è il maggior interlocutore per la ricerca radioastronomica in Italia.
*Per saperne di più sulle
attività di ricerca .


PERSONALE

L'IRA ha un personale di circa 100 unità che include personale di ricerca, ingegneri elettronici e meccanici, specialisti informatici e personale tecnico e di amministrazione. Inoltre personale dei Dipartimenti di Astronomia e di Fisica della Università di Bologna sono associati all'IRA. La sede principale dell'Istituto è a Bologna presso l'Area di ricerca del CNR. Altre sezioni dell'IRA si trovano a Medicina (presso Bologna) e Noto.
* Per saperne di più sul
personale .


RADIOTELESCOPI

L'IRA gestisce tre radiotelescopi per l'uso da parte della comunità scientifica nazionale ed internazionale. Essi sono 'La Croce del Nord' ed un'antenna di 32-m di diametro che si trovano a Medicina (vicino Bologna) ed un'antenna di 32-m di diametro che si trova a Noto in Sicilia. Il 30 Settembre 2013 è stato inaugurato il radiotelescopio della Sardegna, il Sardinia Radio Telescope, ovvero SRT, costituito da una antenna di 64-m di diametro, costruita presso San Basilio a circa 35 km a nord di Cagliari. L'antenna del telescopio SRT è una antenna orientabile capace di operare con grande efficienza a frequenze comprese tra 0.3-100 GHz. Una volta pienamente operativo SRT rappresenterà un importante nodo della rete europea di VLBI, ma è anche uno strumento potente quando usato come singola antenna. L'IRA fa parte di Istituti Europei come il JIVE Joint Institute for VLBI in Europe ( Rationale per il contributo IRA-INAF a JIVE), è un membro di consorzi quali la Rete di VLBI Europea ( EVN ) ed il servizio Internazionale di VLBI per la Geodesia ed Astronomia ( IVS ).L'IRA è coinvolta in progetti astronomici futuri come ALMA , e-VLBI , SKA , LOFAR , ed è un partner importante negli European Framework Programs finanziati dalla Comunità Europea in progetti tipo RadioNet and NEXPReS. Inoltre per conto dell'INAF, l'IRA ospita un centro regionale per ALMA ( ARC ).
* Per saperne di più sui
radiotelescopi .


ARC-ALMA REGIONAL CENTER

L' IRA è largamente coinvolta nell'ALMA project (ESO) ed ha acconsentito ad ospitare, su richiesta e finanziamento dell'INAF, il nodo Italiano di ALMA o ARC (Alma Regional Center). In particolare i compiti dell'ARC consistono nell'assistere individualmente gli utenti con le calibrazioni e la riduzione avanzata di dati, e nello sviluppo di algoritmi e procedure speciali. È anche compito dell'ARC stimolare ed incrementare l'utilizzo di ALMA da parte della comunità Italiana, sia organizzando scuole e workshops, che aiutando a definire progetti nazionali di comune interesse scientifico.
* Per saperne di più sull'
ARC-ALMA .


CENTRO ELABORAZIONE DATI (CED)

Per conto dell'INAF l'IRA ospita a Bologna il Centro di Elaborazione Dati Contabilità divenuto operativo nel 2005. Il CED fornisce supporto amministrativo, informatico e tecnico a tutte le strutture dell'INAF.
* Per saperne di più sul
CED .


ATTIVITÀ DI ALTA FORMAZIONE E INTERAZIONE CON LE UNIVERSITÀ

Le interazioni della Struttura IRA con le Università sono forti in tutte le sedi in cui l'IRA ha una sezione o un gruppo di ricercatori come ad esempio Catania e, in particolare, Bologna. Il personale IRA ed associati tengono parecchi corsi universitari, assegnano Tesi di laurea sia quadriennali che Specialistiche e Tesi di Dottorato. La pagina web del Dipartimento di Astronomia dell’Università di Bologna si trova a questo link: http://www.astronomia.unibo.it/Astronomia/default.htm .

SCUOLE E CONFERENZE - L'IRA è coinvolto in progetti europei che presuppongono l'organizzazione di workshop, scuole, meeting con molta frequenza, sia presso le sedi della struttura sia partecipando alla loro realizzazione. Vengono organizzati in sede uno o due scuole e/o conferenze all'anno (per dettagli si rimanda al Piano Triennale in Attività d’Istituto).
* Per saperne di più sulla
didattica e divulgazione .